Archivio Tag: porno italiano

Porno e Videogames, cosa ci attende il futuro?

Ormai viviamo in un’era in cui la tecnologia ha preso il sopravvento, sempre più settori ed aspetti della nostra vita vengono controllati e scanditi dalla tempistica delle macchine, perdendo quell’aspetto naturale ed umano che caratterizzava le attività nel passato.

In particolare i giovani sono attratti da questo mondo particolarmente attrattivo e ricco di nuove possibilità. Infatti, il mondo di internet e dei computer, è un nuovo settore perennemente in aggiornamento; questa spinta innovativa quindi crea moltissime occasioni per i cosiddetti “nativi digitali” (giovani nati nell’era informatica e con grandi abilità tecnologiche sin dai primi anni di vita) di lavoro e di studio.

Oltre a migliorarci la vita e a creare nuovi settori per l’impiego di persone però, la tecnologia, porta anche un aspetto inquietante e gelido: il mondo dei porno italiano e dei videogames.
Questi due aspetti del mondo di internet e della tecnologia non sono sempre i primi ad essere studiati o approfonditi, anche perché nonostante tutti ne sappiano l’esistenza, in pochi vogliono e riescono a togliere questi due aspetti.
Grazie all’era di internet è stato possibile un incremento esponenziale delle case cinematografiche che producevano filmini porno; questi materiali poi, messi in rete illegalmente, possono essere facilmente reperibili da ogni utente di internet senza alcun controllo discriminatorio di età.

Ad onor del vero però, la maggior parte dei siti che offrono servizi illegali di streaming online di filmini hard e porno, chiedono all’utente l’età ed un “clic” su un pulsante con il quale si conferma di essere in possesso delle credenziali legali per accedere a determinati contenuti (ovvero la maggiore età in base allo stato in cui ci si trova).
E’ palese quindi che determinati materiali possono essere trovati facilmente senza alcun controllo, la cosa ancora peggiore però riguarda il contenuto di determinati materiali che sfiorano l’illegalità (pedofilia) o la perversione (incesti o zoofilia).

D’altro canto però, la tecnologia offre anche altre tipologie di svaghi per i giovani, ma non sempre sono salutari, infatti i videogames tanto amati dalle nuove generazioni molte volte contengono scene di violenza e di illegalità (guerra, sesso, linguaggio non appropriato, uso di droghe, razzismo, violenza, criminalità). Molti studi pedagogici hanno evidenziato come questi generi di giochi possano in qualche modo influenzare e invogliare i giovani ad imitare i comportamenti dei propri protagonisti preferiti che tanto adulano.
Sulla rete a volta, questi due aspetti apparentemente distaccati, porno e videogames, vengono uniti in pubblicità ingannevoli con ragazze poco vestite che invogliano l’utente ad iscriversi. Questi giochi però, sono fasulli, in quanto portano a cliccare su pulsanti che al 99% dei casi porta al download di virus e malware che vanno a danneggiare il computer.

Detto ciò, ci troviamo di fronte ad una scelta morale ed etica non indifferente: siamo chiamati a giudicare la tecnologia da noi stessi creata, a dargli uno stop e quindi chiudere le porte al progresso o a scegliere di mantenere la purezza ed il candore dei nostri giovani?